horizontal rule

Un pittore una storia
Home Opere dopo il 2007 Opere 1996-2000 Opere 1993-1995 Opere fino al 1992 Schizzi e disegni Biografia Siti interessanti

horizontal rule

"...non sono stato ne sarò mai un pittore professionista,

voglio essere libero di dipingere solo quando ho un impellente bisogno di esprimere quello che sento e che vivo..."


Per vedere-leggere il mio libro "segni e parole" clicca qui
 

Visto da......

La pittura di Sandro Baldoni è certamente caratterizzata da un realismo metafisico estraneo  alla semplice narrazione figurativa.

La sottile dialettica che impregna le sue tele è rafforzata dall’abile uso luministico e cromatico del colore, da cui scaturiscono opere come “Albero vento mare” in cui è forte l’eco magrittiano o come “Autoritratto”, in cui nasce un personale contrasto cromatico complementare, reso più interessante da una certa caratterizzazione psicologica indagatrice, che confluisce in un’attenta “personalizzazione” pittorica degna dei ritratti di Modigliani. 

Carla Ferraris - 2008

Ho incontrato Sandro Baldoni quasi dieci anni fa e l'ho conosciuto nella sua veste professionale di stimato docente presso il liceo statale “Arnaldo” di Brescia, senza sapere né immaginare della sua passione per l’arte e la pittura. La prima idea che mi ero fatta di lui era quella di un uomo dal carattere aperto e dal fare schietto, sempre disponibile al confronto dialettico: insomma, una personalità in cui, sulle radici umbre (sua terra d’origine) si erano felicemente innestati alcuni geni distintivi della sua patria d’adozione (è nella nostra città dal 1970).

Devo confessare quindi la mia sorpresa, molto positiva per la verità, quando per la prima volta mi ha mostrato alcuni suoi dipinti, perché attraverso di essi ho cominciato a cogliere certe sfaccettature legate al lato intimo e pudicamente quasi celato dell’animo di Baldoni. Malinconiche dolcezze, emozioni improvvise, fremiti di vita palpitante, anelito d’infinito sono le sensazioni che più di sovente promanano dalle sue opere, sia quelle a soggetto figurativo sia quelle aniconiche o di tendenza astratta. In ogni caso, le sue tele sono pervase da una luce finemente indagatrice e velate di una atemporalità metafisica che traducono la ricchezza e la complessità del suo mondo interiore.

 Pierfabio Panazza - 2001

 

Scarica il video dei quadri

Scarica il video del libro

 

Si dedica alla pittura ad olio a livello semiprofessionale sin da adolescente.

Ha esposto sia in mostre collettive che personali.

In Sandro Baldoni a tratti le atmosfere, le prospettive insinuano nella mente il grido  della solitudine, del  dolore, della scoperta di sé; Baldoni nella ricerca della sua realtà delinea un mondo,  illuminato da lampi di luce che vogliono imprimere nella mente, nell'anima le forme, le emozioni.

Un mondo reale impregnato di una luce meta­fisica che talvolta accarezza e talvolta suscita brividi: paura, dolcezza, contatto, distanza. Il tempo fisico nelle tele di Baldoni è assente: il cogliere un istante senza "durata" traduce in immagine pittorica l'immagine del suo mondo interiore.

I suoi disegni fissano velocemente immagini che spesso  rielabora  nel  ricordo e trasforma.

Federico Bonriposi - 2000

horizontal rule

Home Opere dopo il 2007 Opere 1996-2000 Opere 1993-1995 Opere fino al 1992 Schizzi e disegni Biografia Siti interessanti

Per inviare un messaggio  per commenti e/o suggerimenti: Webmaster
Copyright © 2000 Sandro Baldoni
Aggiornamento: 17 febbraio 2011